HAI  CHIUSO LA  PORTA ?



Hai chiuso la porta? Questa semplice domanda ce la siamo posti mille volte, ma realmente, anche da chiusa, quanto è sicura la nostra porta?

Dipende dal tipo di serratura installata e soprattutto dalla qualità.

La serratura doppia mappa (chiave lunga e dentellata) è stata considerata sicura per molti anni, ma purtroppo ora risulta essere facilmente apribile con due semplici strumenti e qualche minuto di tempo. In questo link una dimostrazione pratica trovata nella rete clicca qui

Per risolvere il problema è possibile ricorrere a tre soluzioni, le prime due comportano una sostituzione della serratura e la terza una conversione:

     1)    Da alcuni mesi alcune case costruttrici di serrature, come ad esempio la Mottura, producono nuovi modelli di serrature doppia mappa, definiti ANTIDECODUE, esteticamente simili ma con accorgimenti che danno ottime prestazioni a difesa di tali manipolazioni.

     2)    Le serrature di alta sicurezza Omega Plus della Mul-T-Lock sono compatibili con la maggior parte delle serrature in commercio, provviste di chiave a spillo, a duplicazione controllata,con caratteristiche analoghe a quella del cilindro europeo.

 3)   Il Cilindro Europeo (la famosa chiave piatta) è un’altra risposta,forse la più efficace all’apertura della doppia mappa, ma è comunque sempre opportuno distinguere tra cilindri europei di buona qualità e cilindri europei economici di prima generazione. I cilindri di prima generazione sono ormai molto semplici da aprire, al punto che con una chiave matrice, detta Bump Key, e pochissimi secondi a disposizione (circa venti) la serratura è aperta! 
 In questo link una dimostrazione pratica trovata nella rete   clicca qui


Per proteggere i cilindri da un facile attacco violento (martellate, giratubi ecc..) si può istallare il cilindro europeo con l'aggiunta del Defender (monoblocco d'acciaio con una feritoia per far girare la chiave), avvitato o incastrato sulla serratura, un'ottima soluzione duratura. Purtroppo però, anche per questa soluzione, i ladri, dopo una decina d'anni, hanno trovato un facile sistema per forzare il defender in modo semplice e rapido. Infatti, con la tecnica del tubo, i malintenzionati smontano la borchia, inseriscono un "tubo innocenti" facendo leva ed in pochi secondi spaccano i bulloni di fissaggio del defender ed il cilindro; quindi, dopo che il cilindro è caduto all'interno, bastano pochi secondi per far scattare la serratura!

I Cilindri che noi proponiamo sono di ultima generazione e presentano caratteristiche specifiche tali da evitare queste manipolazioni. Inoltre la duplicazione della chiave è controllata da tesserino di riconoscimento veritiero, ben diverso da quelli spacciati come tali, ma in verità fasulli, che diversi rivenditori propongono! 

    Per quanto riguarda i Defender, noi consigliamo modelli antistrappo o sferici, che risultano efficaci contro il classico tubo, mentre per le Serrature, ove possibile, ad ingranaggio, meccanismo che garantisce maggiore sicurezza e migliore prestazione.

 .



chiave_doppia_mappa

 

 



   Fig. 1  








championsc28


     Fig. 2










DEFENDER_MULTLOCK


                 

Fig. 3










DISEC_SFERIC



Fig. 4







 







 







Fig. 5













Fig. 1  Esempio di Chiave Doppia Mappa attualmente vulnerabile ad attacchi esterni, in quanto i ladri riescono ad aprire la porta senza causare alcun danno.

Fig. 2  Esempio di Cilindro a chiave piatta con duplicazione controllata da tesserino.

Fig. 3 Esempio di Defender con mostrina Antistrappo

Fig. 4  Esempio di Defender Sferik che ostacola la tecnica del Tubo Inox.
Fig. 5  Esempio di serratura Omega Plus







FASE PRINCIPALE DELLA CONVERSIONE, DA SERRATURA DOPPIA MAPPA A CILINDRO EUROPEO


Foratura lato esterno per preparare l’aggancio del defender alla serratura a cilindro europeo


porta_blindata_bauxt_con_serratura_mottura_e_defender_multilockVANTAGGI

CHIAVI Più SICURE

Più COMODE

DUPLICAZIONE PROTETTA DA CODICE

SERRATURA Più DURATURA




ALL’NTERNO SI POTRA’ SEGLIERE SE CHIUSURA A CHIAVE OPPURE CON PRATICO POMELLO, PER LE RIFINITURE è POSSIBILE SCEGLIERE TRA DIVERSE COLORAZIONI.


porte-blindate-4-big





ALCUNI CONSIGLI UTILI :

 

- Chiudere sempre la porta con le mandate, altrimenti risulta trattenuta solo dallo scrocco (pistone molleggiato) e può essere facilmente aperta dall’esterno con una semplice lastra, utilizzata per far retrarre lo scrocco.

- Riguardo alle serrature doppia mappa, quando si chiude la porta con le mandate dall’interno della propria abitazione, estrarre sempre la chiave, abbandonando la vecchia abitudine di lasciare la chiave inserita, che può favorire l’accesso di malintenzionati.

alla tabella di classifivazione qui sottostante:

- Per quanto riguarda la scelta del Cilindro Europeo, si consiglia un cilindro certificato UNI EN 1303:05 e che abbia il massimo grado raggiungibile di ogni parametro stabilito dalla stessa norma.


Classificazione cilindri di sicurezza

 (UNI EN 1303:05)



1. Utilizzato da persone con conoscenza del metodo di utilizzo e con scarsa possibilità di uso improprio
    a. una sola classe contraddistinta dal n° 1
2. Massima resistenza ottenibile al test di durata (100.000 cicli)
    a. La Norma di riferimento prevede 3 gradi:
        I. Grado 4 25000 cicli
        II. Grado 5 50000 cicli
        III. Grado 6 100000 cicli
3. Nessun requisito richiesto
4. Idoneo all’utilizzo su porte taglia fuoco/fumo
    a. La Norma di riferimento prevede 2 gradi:
        I. Grado 0 non adatto all’utilizzo su porte taglia fuoco/tagliafumo
        II. Grado 1 adatto all’utilizzo su porte tagliafuoco/tagliafumo
5. Nessun requisito richiesto
6. Massima classificazione ottenibile, elevata resistenza alla corrosione (96h) e alla temperatura
    a. La Norma di riferimento prevede 4 gradi:
        I. Grado 0 nessun requisito di resistenza alla corrosione e alla temperatura
        II. Grado A alta resistenza alla corrosione e nessun requisito di resistenza alla temperatura
        III. Grado B nessun requisito di resistenza alla corrosione e resistenza alla temperatura da –20°C÷+80°C
        IV. Grado C alta resistenza alla corrosione e alla temperatura da –20°C÷ +80°C
7. Massima classificazione ottenibile come requisiti di identificazione chiave.
    a. La Norma di riferimento prevede 6 gradi:
        I. Una delle caratteristiche è il numero di differenti combinazioni possibili che vanno da un minimo di 100 combinazioni
          (grado 1) ad un
massimo di almeno 100000 (grado 6)
8. Massima classificazione ottenibile di resistenza alla foratura ed attacchi meccanici
    a. La Norma di riferimento prevede 3 gradi:
        I. Grado 0 nessun requisito di resistenza alla forature/attacchi meccanici
        II. Grado 1 3/5 minuti di resistenza
        III. Grado 2 5/10 minuti di resistenza


                        

                 

                   
DEFENDER DISEC SFERICK 
                


La forma sferica non permette lo strappo del defender tramite un tubo
delle stesse dimensioni. Filmato rappresentativo trovato in rete  clicca Qui




DEFENDER DISEC ANTISTRAPPO 
                

Borchia di protezione antistrappo.

Filmato rappresentativo trovato in rete  clicca Qui






Domande Frequenti

D: Quali sono le tipologie di chiavi più comuni?

R: Una chiave standar è il tipo di chiave più comune. Viene tenuta in verticale, ed inserita nel cilindro solleva dei pistoncini che allineandosi con le gole presenti sulla chiave permettono la rotazione del nucleo cilindro azionando il meccanismo per l'apertura della serratura.

Una chiave piatta si differenzia dalla chiave standar per il suo inserimento orizzontale. Non presenta dentature o gole ma delle incisioni "micro fori" nella sezione della chiave.

Una chiave a doppia mappa è costituita da un'impugnatura con uno stelo alla cui estremità si trovano due lamelle con incisi dei tagli che determinano la cifratura della stessa.


D: Cosa vuol dire cilindro a profilo europeo?

R: Detto anche "pera rovesciata" o "testa di morto", è il cilindro più utilizzato nelle serrature. Ha dimensioni e tolleranze standardizzate per permettere l'uso di serrature di diversi produttori.


D: cosa vuol dire cilindro anti trapano?

R: Un cilindro anti trapano è provvisto di protezioni rappresentate da spine o componenti interni in acciaio carbonitrurato che rendono la foratura con il trapano più difficoltosa e con tempi più lunghi.


D: Cosa vuol dire cilindro antistrappo?

R: Questa dicitura indica che il cilindro è provvisto di protezioni che rendono lo strappo dello stesso più difficoltoso e con tempi più lunghi.


D: Cos'è il Bumping associata ad un cilindro?

R: Si tratta di un metodo di manipolazione per l'apertura dei cilindri che avviene con il percuotere di una particolare chiave che fa sobbalzare i componenti interni del cilindro per provocarne la rotazione, quindi l'apertura della serratura.


D: Quante chiavi sono fornite con un cilindro?

R: Per la maggior parte dei cilindri n. 3 ma a richiesta può essere fornito con più chiavi.


D: Cos'è un cilindro da cantiere?

R: E' un cilindro con una chiave di primo utilizzo e un mazzo di chiavi per l'utilizzatore finale. L'introduzione della chiave del secondo utilizzo, disabilita la prima. Il processo non è reversibile.


D: Cosa siglifica serratura da infilare?

R: Sono serrature installate all'interno del serramento non visibili, se non il frontale. Il loro azionamento può avvenire con diversi tipi di chiave.


D: Cosa significa serratura da applicare?

R: Sono serrature applicate all'esterno del serramento e sono tutte visibili, e la loro applicazione trova facile uso su serramenti già esistenti. Possono essere azionate da diversi tipi di chiave.


D: Cosè una serratura a sbarra?

R: Sono serrature sia verticali che orizzontali di varia lunghezza applicabili in esterno al serramento o porta. Possono essere azionate da diversi tipi di chiavi.


D: Perchè una serratura si blocca?

R: I fattori che determinano il blocco di una serratura con chiave a doppia mappa possono essere moltepilici: usura della chiave, rottura di un dente della chiave, del gruppo interno detto gorges o leve, l'allineamento dei catenacci non in asse con i fori d'entrata sul battente/telaio provocando resistenza alla chiave che ne anticipa l'usura. Queste situazioni determinano il più delle volte il così detto salto della mandata. Per cui la chiave una volta inserita nella serratura non gira ne a destra ne a sinistra. Altri fattori come la monomissione, la poca manutenzione, cedimenti o esposizione alle intemperie, possono determinare il bloccaggio della serratura indipendentemente dal tipo di chiave utilizzato.


D: Cos'è un Defender?

R: Il Defender è un elemento cilindrico in acciaio, con varie tipologie e materiali costruttivi, atto a proteggere la parte esterna del cilindro da varie forme di attacco: trapano, martello o con la tecnica mediante l'uso di un tubo.


D: Perchè sostituire o aggiornare la serratura a doppia mappa con una a cilindro europeo?

R: La sostituzione o l'aggiornamento è consigliato per evitare la manipolazione con la conseguente rapida apertura della porta. La piccola dimensione della chiave per cilindro europeo e la tipologia della stessa comporta una minor usura rispetto alla doppia mappa e il vantaggio della serratura avendo una meccanica più scorrevole molto raramente si blocca.











LA CHIAVE Centro Specializzato in Duplicazione Chiavi e Serrature per Blindato

Via Olivi, 27 Mestre (Ve) 30171

Tel. 041.962023

www.duplicazionechiavimestre.it










 
 

LA CHIAVE di Via Olivi 27 Mestre     Tel.041962023

Centro specializzato in duplicazioni chiavi di varia tipologia, porte blindate, auto, moto, lucchetti, cassaforte e altro, vendita cilindri di sicurezza, serrature per porte blindate, clonazione radiocomandi cancello, casseforti a muro, mobile, pavimento, lucchetti corazzati.

Orario: 09:00-12.30/15.30-19:00; sabato, domenica chiuso.

SE SI VUOLE RAGGIUNGERE IL  Negozio in Auto, Si consiglia di parcheggiare IN VIA ANDREA COSTA, LATERALE DI CORSO DEL POPOLO, DOVE SI TROVA UN AMPIO PARCHEGGIO, POI PROSEGUIRE A PIEDI, SIAMO NELLE VICINANZE. VIA OLIVI E' ZONA TRAFFICO LIMITATO.


  Site Map